In questa sezione Planta Medica offre la possibilità di consultare il suo database costantemente aggiornato. Nella scheda di ogni singola pianta sono riportati l’attività farmacologica, l’impiego terapeutico, la posologia, la qualità del prodotto, le controindicazioni, e gli eventuali effetti collaterali.
nome italiano
nome latino
Piante
Home > Piante
Nome:
Acerola
Nome botanico:
Malpighia glabra L.

L’Acerola è una pianta arbustiva sempreverde, originaria delle Indie Occidentali, che si trova anche in America meridionale, in Florida e nel Texas. È conosciuta anche con il nome di “ciliegia delle Antille”, per la somiglianza delle sue bacche rossastre alle ciliegie. I frutti dell’Acerola sono ricchissimi di vitamina C, acidi organici e sali minerali.
Componentiattivi principali:
Vitamina C. Acidi organici e sali minerali.
Attività e impiego:
Ipovitaminosi C. Aumentata richiesta di vitamina C: intensa attività sportiva, gravidanza, allattamento, sindromi influenzali, raffreddori. Inoltre, anche i fumatori hanno bisogno di un maggiore apporto di questa vitamina.

Posologia:
In condizioni normali, 3 o 4 opercoli di acerola coprono il fabbisogno giornaliero di vitamina C, che è di 60 mg. Durante la gravidanza, il dosaggio raccomandato è di 70 mg al giorno.
Qualità prodotto:
Un buon preparato a base di Acerola deve fornire non meno del 30% del fabbisogno di vitamina C (RDA= 60 mg/die).

Note: