In questa sezione Planta Medica offre la possibilità di consultare il suo database costantemente aggiornato. Nella scheda di ogni singola pianta sono riportati l’attività farmacologica, l’impiego terapeutico, la posologia, la qualità del prodotto, le controindicazioni, e gli eventuali effetti collaterali.
nome italiano
nome latino
Piante
Home > Piante
 

L'uomo è ricorso nel tempo all'aiuto delle piante non solo per nutrirsi, e così soddisfare le immediate necessità vitali, ma anche per curarsi o far fronte a molti dei suoi malanni. Oggi tre quarti della nostra alimentazione sono di origine vegetale, e, questa parte di mondo, svolge ancora nei nostri confronti un ruolo indispensabile.
Le piante, durante l'evoluzione, hanno sviluppato numerose sostanze per fronteggiare gli attacchi di virus, batteri, funghi ed adattarsi a situazioni di stress ambientale e climatico. La maggior parte di queste sostanze, oggi denominate "metaboliti secondari", vengono utilizzate dall'uomo come principi attivi a scopo curativo.Echinacea
La loro quantità varia però nella stessa pianta, non solo da una stagione all'altra, ma da un giorno all'altro e perfino di ora in ora. Da qui l'importanza che i prodotti a base di piante medicinali siano sempre verificati scientificamente sia quanto riguarda la loro efficacia che per la costanza della loro qualità.
La qualità più importante di un preparato erboristico è la "misura" dichiarata della quantità dei principi attivi che contiene, che devono essere presenti nello stesso modo in tutti i lotti del prodotto confezionati.
E' consigliabile quindi utilizzare sempre prodotti "titolati" e standardizzati, per essere sicuri di consumare ogni volta un prodotto di qualità costante.